IL PDL A SANREMO PERDE I “TOCCHI”


IL PDL A SANREMO PERDE I "TOCCHI"
Hanno appena festeggiato in pompa magna i 100 giorni di governo della città e già  l'elemento più di spicco abbandona la compagine in aperta polemica con il partito e con il Sindaco Zoccarato. Io credo che per molti elettori fuori dei giochi politici sia una cocente delusione e la previsione di un futuro incerto. Anche i sostenitori più devoti si stanno rendendo  conto che  i proclami della campagna elettorale sono già dimenticati e pur con una maggioranza preponderante i cambiamenti non ci sono  e si è tornati alle beghe interne, ai personalismi. Fa un certo effetto ripiombare nella Sanremo di sempre, bottegaia e litigiosa.  Quella che ha votato per non cambiare modo di fare politica perchè il "nuovo" portato da Borea fa paura, rompe equilibri fatti di promesse e di favori con prevalenza dell'interesse personale su  quello della comunità. E che ora comincia lamentarsi perchè al posto delle grandi opere promesse ma anche in parte già avviate ci sono i tagli al corso fiorito, le ordinanze sulle panchine di piazza Colombo,  sui panni stesi e le canzoni in dialetto al Festival.
Io ero abbastanza critico su alcune scelte della passata amministrazione. Per dirne alcune, il campo di atletica mi sembava un' opera non prioritaria, il parcheggio interrato davanti alla ex stazione ferroviaria di futuro economicamente  incerto e con la sistemazione scoperta poco integrata col tessuto urbano e poco fruibile. In pratica un parco che a frequentarlo di notte poteva anche fare paura. Ma, porca miseria, almeno si discuteva di interventi decisivi per il futuro della città non di chi si può sedere sulle panchine. Avevamo un manager, forse poco comunicativo, poco politico nel senso peggiore del termine ma con grandi idee che sembrava proprio fosse in grado di portare a compimento. E questo per molti  Sanremesi era troppo.

Annunci

Informazioni su nandorimugi

Questo è un cassetto pieno di cianfrusaglie, alcune recenti, altre dimenticate da anni. Come nei mercatini dell' usato basta rovistare, qualche cosa da recuperare si trova sempre e a poco costo.

Pubblicato il 29 novembre 2009, in politica meditata, Sanremo con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Nando Rimugi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: